La pittura del Paesaggio - Sergio Scorza

Come pittore figurativo, mi piace condividere tutto quello che so di pittura. Mi piace insegnare gli argomenti di base come disegno, composizione, colore, luce, valori, e bordi. Durante le mie lezioni con gli allievi dipingiamo soprattutto la primavera del paesaggio e la natura morta. Studieremo insieme come l'atmosfera influenza il colore e la luce solare. Impareremo come esprimere la nostra visione individuale dello spettacolare paesaggio pugliese. Dico sempre ai miei allievi di pensare alle mie lezioni come un laboratorio di idee e tecniche da utilizzare per migliorare e sviluppare ulteriormente il proprio stile di pittura individualista, qualunque sia il loro livello.

La natura sofferente che l’arte può aiutare

La pittura del paesaggio conserva un fascino indiscutibile nella concezione popolare, ma purtroppo i dipinti paesaggistici sono diventati quasi esclusivamente arredo per salotti, sale d'attesa, pareti di ristoranti. Ma, perché tale genere ha perso così tanto la sua importanza? Che cosa è successo alla pittura del paesaggio? Il suo declino è ancora più grave se pensiamo all'attuale situazione morale, scientifica e politica in cui versa con l'ambiente. Si potrebbe pensare che la pittura della natura – da secoli centrale per la nostra cultura - avrebbe ancora un ruolo da svolgere, forse il più importante. La pittura del paesaggio contemporaneo affronta un compito che è allo stesso tempo umile e scoraggiante, ma il progetto rappresenta anche una grande opportunità, data la popolarità immensa del paesaggio con il pubblico, e la nostra preoccupazione sempre più condivisa verso l'ambiente.

Sergio Scorza